La Cattedrale dell’Acqua. Un viaggio musicale nella Piscina Mirabilis.

Piscina Mirabilis

Descrizione

La Cattedrale dell’Acqua.

Un viaggio musicale nella Piscina Mirabilis.

La Piscina Mirabilis si trasforma in uno splendido teatro.

Federica Ottombrino, accompagnandosi con la fisarmonica, canterà l’acqua e la vita regalandoci una serata ricca di suggestioni.
L’evento inizierà con il canto popolare delle lavandaie del Vomero, ambientato nel docufilm “Passione” di John Turturro proprio nella Piscina Mirabilis.
A seguire, l’inedito della cantante ideato all’indomani del suo primo incontro con l’antica cisterna. Un brano suggestivo che racconta quanto inaspettata e imprevedibile sia la bellezza che “la cattedrale dell’acqua” ci offre.
La piscina non è solo un contenitore vuoto ma è lo spazio per la vita. Come ogni essere umano.
Con “Io ti lascio entrare” la cantautrice immagina l’ingresso nella Piscina Mirabilis dell’Aqua Augusta Campaniae.
Il tempio dell’acqua, ormai privo della sua preziosa protagonista, tornerà così a riempirsi di musica e parole.

Programma e modalità:

L’evento è in programma i primi tre weekend di dicembre:
4 – 5, 11 – 12 e 18 – 19 dicembre alle ore 19:00 e alle 20:30.
Il biglietto di ingresso è di 15 euro a persona per gli adulti, 7 per under 18. Gratuito per under 6.

Per prenotare l’evento, scrivici all’indirizzo e-mail prenotazioni@piscinamirabilisbacoli.it

Ti ricordiamo che per partecipare è necessario esibire il Green Pass (non obbligatorio per gli Under12).
Ps: puoi parcheggiare comodamente in Via Pennata, a due passi dalla Piscina Mirabilis.
Parco Archeologico dei Campi Flegrei
Piscina Mirabilis
Centro prenotazioni

Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei è un Istituto del MiBACT dotato di autonomia speciale (DM 23 gennaio 2016). Il Parco comprende i principali siti e monumenti archeologici del territorio flegreo, che costituisce un contesto singolare per storia, natura, paesaggio, caratterizzato da un’attività vulcanica intensa e inesauribile che si manifesta in molteplici forme: bradisismo, vapori termali, sorgenti d’acqua, fumarole e un elevato numero di vulcani attivi. Questo territorio ha avuto un ruolo centrale nella storia, dall’Antichità Classica sino a tempi recenti: nei Campi Flegrei sono ambientati alcuni dei più importanti miti antichi, la Gigantomachia, la Sibilla cumana, la porta degli Inferi nell’Averno, ed è teatro di avvenimenti storici di grande rilevanza. Qui sorge in età arcaica la prima colonia greca del Mediterraneo Occidentale, Cuma, e in età romana il più importante porto commerciale dell’Urbe, Puteoli, oltre alla fama ineguagliata di Baia, località prediletta per la villeggiatura della nobiltà romana e poi sede del palatium imperiale. Maggiori approfondimenti su www.pafleg.it

Invia Messaggio

Send mail success

Send mail failed

Please enter input field